top of page

Embrio impiantato 4

Embrio impiantato 4

EMERALD VAN'T RUYTERSHOF X BALOUBET DU ROUET

Nascita prevista: Aprile 2024

Sesso: Maschio

LINEA PATERNA: EMERALD VAN’T RUYTERSHOF

Emerald non ha bisogno di introduzioni. Lo si riconosce facilmente dalla sua macchia bianca sotto la pancia, ma soprattutto dal suo talento, dalla sua forza e dalla sua mentalità da vincitore. Il successo di Emerald e del suo cavaliere Harrie Smolders iniziò nel 2010, quando diventarono vice campioni ai Campionati Mondiali Cavalli Giovani a Lanaken. Questo traguardo fu susseguito da una serie di vittorie ad alto livello. Ricordiamo nel 2013 sia ad Aachen che Gijon nella Coppa delle Nazioni, nel 2015 vinse la Coppa delle Nazioni a Falsterbo e la Coppa delle Nazioni a Washington. Dopo un secondo posto nella finale di Coppa del Mondo di Gothenburg nel 2016 si assicurarono un biglietto per i Giochi Olimpici di Rio. Vinsero, nello stesso anno, la Coppa delle Nazioni a Rotterdam. Nel 2017 vinsero il Gran Premio a Chantilly, e un secondo posto nel GP di Versailles. Nell'anno seguente vinsero il GP di Bordeaux e il GP di Cannes. Dopo questa carriera incredibile, Emerald fu ritirato dallo sport all'inizio del 2019 per concentrarsi esclusivamente nella riproduzione. Grazie alle sue performance, le sue qualità di stallone e i suoi innumerevoli figli, con risultati ad alto livello, Emerald è uno degli stalloni preferiti dagli allevatori, tanto che, nel 2020 (secondo Horsetelex) scalò la classifica dei riproduttori, scavalcando il famoso Chacco Blue e piazzandosi al primo posto. 

LINEA MATERNA: BALOUBET DU ROUET

Baloubet du Rouet è stato l’ultimo cavallo di Nelson Pessoa per divenire poi uno dei più importanti cavalli di Rodrigo Pessoa. Nel 1998 Baloubet du Rouet ha fuso dentro sé stesso padre e figlio: con Rodrigo ha vinto la finale della Coppa del Mondo a Helsinki, con Nelson (che è stato il suo maestro fin dalle gare per i cavalli giovani) ha partecipato al Campionato del Mondo di Roma. Poi Neco si è fermato lì mettendo fine a una delle più formidabili carriere della storia del salto ostacoli e lasciando andare avanti Rodrigo, il quale su Baloubet du Rouet ha stabilito un record tuttora ineguagliato: tre vittorie consecutive della finale della Coppa del Mondo (’98, ’99, 2000, per essere quindi 2°, 3° e 2° nei tre anni successivi… !). Dentro Baloubet du Rouet c’è poi una delle storie genealogiche più importanti in assoluto: una storia davvero leggendaria e tutta francese che parte da Ibrahim e che scendendo verso Almé arriva a Galoubet A e infine a lui.

bottom of page